Il Banzi aderisce alla campagna JGI per il riciclo dei telefoni cellulari

cellulari.pngcellulari%20Liceo.pngLa campagna è promossa dal Jane Goodall Institute for Wildlife Research, Education and Conservation (JGI), un’organizzazione internazionale non-profit. Nell'atrio del Liceo è disponibile un contenitore dove riporre i cellulari in disuso, anche non funzionanti. I cellulari al loro interno contengono metalli quali il tantalio estratto dal COLTAN. Tale minerale è presente nella Repubblica Democratica del Congo il cui territorio, lungo il bacino dello stesso fiume Congo viene deturpato  e disboscato per l’estrazione del minerale. Inoltre l’attività estrattiva inquina fiumi e torrenti uccidendo la fauna locale e danneggiando la salute degli stessi minatori che lavorano in pessime condizioni di vita, sfruttati e sottopagati. L’attività mineraria e la rimozione della copertura vegetale erode il terreno rendendolo inadatto alla coltivazione ed ad altre attività produttive. Il controllo dei giacimenti ha altresì alimentato conflitti tra le popolazioni locali e il perpetuarsi di attività illegali e non sostenibili nei confronti dell’ambiente. Il JGI si occuperà di consegnare i cellulari ad una azienda partner che provvederà al riciclo riducendo così la domanda del Coltan, e corrisponderà un contributo economico a sostegno dei progetti educativi dell’Organizzazione in Africa come il Programma Sanganigwa, a sostegno dell’orfanatrofio Sanganiwa childrens home in Tanzania, ed altri. Si può ascoltare il messaggio della dottoressa Jane Goodall sull’importanza di questo semplice gesto visitando il sito del JGI: http://www.mobilerecyclingday.org/